Blog: http://dirittodiresistenza.ilcannocchiale.it

silvio la macchietta consapevole

Se guardate i comportamenti di silvio negli ultimi incontri internazionali vedrete il comportamento di una persona che sa di essere considerato una macchietta dai propri interlocutori.
Si comporta di conseguenza.
Non si tratta di ignoranza dell'etichetta, per questo basterebbe qualcuno che gliela ricordasse. E' invece il comportamento di chi si trova in un ambiente dove sa di non dover stare. silvio è abituato a vivere tra dipendenti della sua azienda, parlamentari-dipendenti del suo partito, pseudo-oppositori ormai asserviti, giornalisti-dipendenti suoi e della rai. Questa è la sua condizione in italia. Quando si trova in europa vede capi di governo che gli ridono in faccia. Parlamentari che lo evitano. Giornalisti che lo deridono. Si sente un paria. Si rende conto che il mondo lo considera una macchietta.
Non appena esce dal paese delle banane quello che il mondo pensa di lui si palesa di fronte come un muro di mattoni.
Il suo comportamento è quello di chi si sente inadeguato ad un contesto. Ma diciamolo pure, la colpa non è sua: è di tutti gli altri che non si sforzano a far sentire silvio a suo agio. E continuano a ridere di lui. La colpa è di tutto il mondo. Non sua.

Pubblicato il 5/4/2009 alle 18.39 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web