Blog: http://dirittodiresistenza.ilcannocchiale.it

La fiducia di berlusconi

Berlusconi ha trovato la soluzione alla crisi economica: la fiducia. Spendere denaro, far girare l'economica, le aziende lavorano così assumono e aumentano i salari, ed aumentati i salari le persone spendono di più facendo lavorare le aziende... e così via. Che geniale economista. Mentre in tutto il mondo i maggiori studiosi e politici cercano soluzioni per arginare la crisi economica, berlusconi ha capito tutto basta che tutti acquistino una nuova lavatrice.

La soluzione è giusta, ma perchè nessuno ci ha pensato? Per una ragione molto semplice: berlusconi è un piazzista e gli altri sono economisti. E' evidente che un clima di fiducia sviluppa l'economia, ma un clima di fiducia dopo gli scandali attuali non si sviluppa con un nano dice: "spendete i vostri soldi". La fiducia è facile da distruggere e difficile da ricostruire. Per questo i veri politici ed i veri economisti stanno discutendo sulle soluzioni per far riprendere il mercato. Soluzioni complesse che il venditore di aspirapolvere non riesce a capire. Non riesce a capire un'altra cosa ancora più importante. La fiducia non si ottiene chiedendola. Milioni di americani dopo l'elezione di Obana dichiarano di avere, ora, fiducia nel futuro. Quanti italiani dopo la rielezione di berlusconi dicono altrettanto?

berlusconi venne eletto anni fa con spot elettorali basati sulla fiducia nel futuro. Dopo 5 anni ha dimostrato che lui non è il futuro. Ed infatti la sua ultima campagna elettorale si è basata sulla paura. La paura dei comunisti (redivivi), la paura degli immigrati, la paura degli stupri, la paura delle rapine.
Il nano si è fatto eleggere sul modello di paura del governo bush e ora spera di accodarsi al treno della fiducia del modello Obama.  Purtroppo per lui non ha i requisiti per ispirare la fiducia in un paese. Per questo i suoi appelli producono solamente sarcasmo.

Pubblicato il 25/11/2008 alle 20.38 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web